In primis laboratorio di latino

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

Il corso, curato per l'anno scolastico 2012/13 dalle docenti Pia Criscuolo e Cinzia Zeccolini, ha avuto una  durata  di 25 ore complessive.

Gli incontri si sono svolti prevalentemente il venerdì pomeriggio dalle 14,00 alle 17,00.

Gli alunni iscritti al corso sono stati 17, provenienti dai corsi  C, D, F ed E della scuola secondaria.

Seguendo un metodo “globale”,  i discenti sono stati prima guidati in un percorso di conoscenza della civiltà di Roma  e poi avvicinati allo studio della lingua latina. Dopo la lezione introduttiva, sulla storia della lingua latina e sull’eredità del latino nelle lingue europee,  ciascun incontro è stato articolato in tre momenti: nella prima parte, chiamata “dulcis in primis”, è stato presentato un aspetto della civiltà romana ed è stato  dato molto spazio al lessico specifico; nella seconda parte si è passati alla riflessione sulla morfologia e sulla sintassi della lingua latina e ciascun alunno è stato invitato a “provare subito”, esercitandosi nella traduzione. Nelle prime due fasi è stata regolarmente utilizzata la LIM per presentazioni multimediali ed esercizi interattivi.

Nella terza parte, curata dalla Prof.ssa Zeccolini, prendendo spunto da celebri modi di dire latini, i ragazzi hanno realizzato dei cartelloni con fumetti umoristici.

Il penultimo incontro è avvenuto sul campo, al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, dove gli alunni hanno osservare da vicino i manufatti degli antichi Romani e si sono cimentati in una divertente caccia al tesoro intorno alla celebre scultura del “Toro Farnese”.

Prodotti

Al termine del corso sono stati prodotti 5 poster fumetto ispirati ad altrettante frasi celebri e memorabili  latine delle quali con il tempo si perde il senso, si dimentica l’autore  e a volte la forma corretta. Su queste frasi, che hanno fatto la storia e che ritornano spesso nell’uso quotidiano della nostra lingua come “citazioni colte”, le scriventi hanno giocato con i ragazzi realizzando dei manifesti ironici con l’intento di rendere più agevole il primo approccio con la lingua latina. I poster sono stati esposti nello spazio antistante l’acquario nell’atrio della sede centrale di Via Ilioneo in una piccola mostra dal titolo “Ipse dixit”.

 

immagine immagine immagine
immagine immagine immagine

Allegati

Non sono presenti allegati in questa pagina

Contatti